Banner
Casa > Prodotti >> Mobili per ufficio >> Sedia da ufficio

Y-2873

Y-2873
Chatta adesso

I dettagli del prodotto

Dettagli rapidi

Tipo:

Mobili per ufficio

Uso specifico:

Sedia da ufficio

Uso generale:

Mobili commerciali

Materiale:

Metallo

Tipo di metallo:

Ferro da stiro

Piegato:

No

Stile:

Sedia, Chair Lift, poltrona direzionale, sedia da ufficio

Luogo di origine:

Zhejiang, Cina (continente)

Marca:

Guyou

Numero di modello:

Y-2873

Tessuto:

PU + PVC

Schiuma:

Schiuma ad alta densità

Legno:

Legno compensato

Bracciolo:

Bracciolo imbottito di pittura

Telaio:

Meccanismo di bloccaggio-tilt

Gaslift:

80mm calss 2 gaslift

Copertura antipolvere:

PP

Base:

Base in nylon di pittura

Castor:

In nylon





Imballaggio andamp; Consegna

Dettagli di imballaggio:Scatola dell'esportazione di stardand, un pezzo per cartone
Dettaglio di consegna:30 giorni dopo il ricevimento del deposito

Sollevamento capo ufficio sedia/gestore ufficio sedia girevole in pelle nera Y-2873

Y-2873 black leather swivel lifting boss office chair/manager executive chair

AziendaAnji Guyou Furniture Co., Ltd
ModelloY-2873
Materialemetà-PU pelle
Bracciolocorrimani di vernice
Alzata a gasgaslift corsa 80mm
baseIn nylon
CastorPU
imballaggio1PC/CTN
Formato della sedia

Descrizione del prodotto

Sedia da ufficio moderno
1. pelle sedia da ufficio girevole adatto per manager
2. schienale alto cuoio può appoggiarsi confortevole
3. design ergonomico e l'uso di senso amichevole materiale lussuoso modello environmetally del dettaglio è bellissimo
4. la curva della sedia sono progettati secondo ergonomia e adatta per l'ufficio
5. placcatura base in plastica e ruote in nylon e gaslift regolabile in altezza con base girevole.
6. 5 basi con doppie ruote piroettanti per un facile spostamento
7. stable poggiatesta e decorazione plastica rendono più nobiltà
8. funzione smart design e cashion sul retro-Consiglio naturalmente supporto vita e si è pianificato pruduct dell'essere umano.
9. placcatura in metallo con braccioli rovere toccare Nizza

Inchiesta